Visitare il Cimitero delle Fontanelle

 

Il Cimitero delle Fontanelle di Napoli può essere visitato gratuitamente in quanto non si paga alcun biglietto d'ingresso per entrare nel Cimitero delle Fontanelle.

E' ovvio che conviene utilizzare un servizio di guida per meglio apprezzare l'ex ossario per tre motivi fondamentale

- Innanzitutto perchè visitare il Cimitero delle Fontanelle senza guida significa vedere solo ambienti pieni di teschi e ossa varie senza coglierne il significato, conoscere gli aneddoti e le storie che sono dietro la disposizione di ossa in determinati modi.

- Perchè è bello farlo in compagnia di chi sa trasmettere l'amore per la città di Napoli e in particolare per il quartiere Sanità Vergini.

- non ci limitiamo a mostrarvi il Cimitero delle Fontanelle ma vi mostriamo i tesori nascosti del Quartiere Sanità ....

 

Quindi una volta che avete deciso di utilizzare un servizio di guida per visitare il Cimitero delle Fontanelle, dovete scegliere a chi affidarvi: tra le tante realtà  spicca l'associazione culturale Insolitaguida, famosa per la professionalità e per la cordialità delle proprie guide ( 4 certificati di eccellenza Tripadvisor e più di 500 recensioni positive)

Pertanto vi consigliamo di rivolgervi direttamente a Insolitaguida per una visita guidata del quartiere Sanità e del cimitero delle Fontanelle.

Il numero di telefono da chiamare per visitare il cimitero delle Fontanelle di Napoli è 338 965 22 88

Insolitaguida organizza tutto l'anno ( ad esclusione di Agosto) ogni domenica mattina ( ore 10:00 o 10:30 a seconda del periodo dell'anno ) una visita guidata al Cimitero delle Fontanelle e Quartiere Sanità per i soci e non che prevede un contributo di partecipazione di € 7 / persona per i non soci e di € 5 / persona per i soci.

Inoltre è sempre possibile organizzare una visita guidata privata al Cimitero delle Fontanelle, scegliendo data e giorno con un contributo regolato dalla seguente tabella

2 persone € 50
Da 3 a 5 persone € 70
Da 6 a 10 persone € 80
Da 11 a 15 persone € 100
Da 16 telefonare

 

 

 

 

 

Prenota i posti per la visita guidata al Quartiere Sanità e Cimitero Fontanelle

Prenota i tuoi posti per partecipare alla visita guidata in forma pubblica del quartiere Sanità e Cimitero delle Fontanelle.

  1. Fornisci tutti i tuoi dati corretti
  2. Clicca su Invia
  3. Attendi mail di conferma

Per problemi o per prenotazioni tradizionali chiama il 338 965 22 88

Nome e Cognome(*)
Prego inserire Nome e Cognome

Telefono(*)
Prego fornire un numero di cellulare valido

E-mail(*)
Prego fornire un indirizzo e-mail corretto

N. persone(*)
Valore non valido

Quando
Valore non valido

Note aggiuntive
Valore non valido

Ricopia il testo(*)
Ricopia il testo
AggiornaValore non valido

Se preferisci o se non è previsto un tour pubblico puoi sempre prenotare un tour privato contattando direttamente il 338 965 2288

Orari di Apertura del Cimitero delle Fontanelle

Di seguito i giorni e gli orari di apertura e chiusura del Cimitero delle Fontanelle di Napoli

Domenica 10:00 - 17:00
Lunedì 10:00 - 17:00
Martedì 10:00 - 17:00
Mercoledì 10:00 - 17:00
Giovedì 10:00 - 17:00
Venerdì 10:00 - 17:00
Sabato 10:00 - 17:00

Per chi volesse ulteriore conferma indichiamo di seguito il numero di telefono del Cimitero delle Fontanelle 081 19703197

Ricordiamo che l'ingresso al Cimitero delle Fontanelle è totalmente gratuito, quindi diffidate da chi vi propone visite guidate con biglietto d'ingresso al Cimitero delle Fontanelle.

 

Dove si trova il Cimitero delle Fontanelle di Napoli

Il Cimitero delle Fontanelle si trova a via Fontanelle 80, Napoli - nel quartiere Sanità

 

 

Ed ecco l'ingresso del Cimitero delle Fontanelle come si presenta dalla strada ( il cancello è normalmente aperto integralmente)

Cimitero delle Fontanelle Ingresso

La storia del Cimitero delle Fontanelle

Il Cimitero delle Fontanelle è un antico cimitero della città di Napoli chiamato in questo modo per la presenza in passato di fonti d'acqua.
L'antico ossario si sviluppa per circa 3.000 m2 mentre le dimensioni della cavità sono stimate attorno ai 30.000 m3.


Storia

L'origine del Cimitero delle Fontanelle si fa risalire al XVI secolo ed è legata alla storia e soprattutto alle disgrazie del popolo napoletano.

Dalle colline della parte alta di Napoli ( oggi chiamate Colli Aminei) partivano quattro impluvi i quali nel corso degli anni hanno eroso i banchi tufacei portando giù a valle la cosiddetta "Lava dei Vergini", colate di fango e detriti. Tale "lava delle vergini" per millenni ha eroso il vallone delle Fontanelle e della Sanità, creando le condizione ottimali per l'estrazione del tufo. La stessa strada Via Fontanelle costituisce il vecchio impluvio sulle sponde del quale sono dislocate numerose cave che fino al secolo scorzo hanno fornito mattoni di tufo per le costruzioni della città.

Prima del XVI secolo c'è l'uso di interrare i corpi dei defunti nelle chiese. Quando però non c'era più spazio in una chiesa veniva dato compito ai "salmatari" di disseppellire di notte i defunti più vecchi e stiparli in cave come quella delle Fontanelle.  

Ma la data in cui la Cava delle Fontanelle diventa il Camposanto delle Fontanelle è il 1654 quando la pestilenza si abbatte sui Napoletani decimandoli. Per cui fu dato ordine di riaprire la cava delle Fontanelle e furono stipati 250.000 salme su una popolazione di 400.000 abitanti.
A questa disgrazia ne seguirono altre carestie, tre rivolte popolari e altrettanti terremoti, nonché  cinque eruzioni del Vesuvio ed in ogni caso si utilizzò il Cimitero delle Fontanelle per accogliere le salme.

L'architetto Carlo Praus racconta che nel 1764, "epoca memoranda di una sterminatrice carestia", il Cimitero delle Fontanelle fu destinato dal Comitato di Pubblica Sanità a seppellire le salme della bassa popolazione, che non trovavano posto nelle pubbliche sepolture delle chiese all'interno della Città. Ed ancora il Praus, a seguito dell'editto di Saint-Cloud del giugno 1804, presenta nel 1810 un progetto per la costruzione di un vasto camposanto mediante l'ampliamento dell'antica necropoli delle Fontanelle.

Nel 1837, per provvedimento del Consiglio Sanitario, in seguito all'invasione del "colera morbu", furono portati in questo cimitero altre salme.
Nello stesso anno, poiché un'ordinanza bandì gli ossari da tutte le parrocchie e confraternite delle città e di trasferire le salme nell'Ossario delle Fontanelle, un gran numero di carri, scortati da confratelli e guardie, trasportarono in queste grotte cataste di resti mortali.

Il cimitero rimase abbandonato fino al 1872, quando  Don Gaetano Barbati, con l'aiuto di popolane mise in ordine le ossa nello stato in cui ancora oggi si vedono e tutte anonime, ad eccezione di due scheletri: quello di Filippo Carafa Conte di Cerreto dei Duchi di Maddaloni, morto il 17 luglio 1797 e di Donna Margherita Petrucci nata Azzoni morta il 5 ottobre 1795; entrambi riposano in bare protetti da vetri.

 

Casa Vacanze a Napoli

Casa Vacanze Napoli

Choose your Language

    preview
    Album
    Titolo
    Data
    Dimensioni
    Nome file
    Dimensioni file
    Fotocamera
    Distanza focale
    Esposizione
    Numero F
    ISO
    Marca della fotocamera
    Flash
    Visualizzazioni
    Commenti
    ozio_gallery_fuerte
    Ozio Gallery made with ❤ by joomla.it

    Prossime visite guidate pubbliche al Cimitero delle Fontanelle

    Contributo di partecipazione

    € 5 Soci

    € 7 Non soci

    Visite guidate private

    Per chi preferisce o comunque quando non sono previste visite guidate pubbliche è sempre possibile avere un servizio di accompagnatori e guide per il Cimitero delle Fontanelle.

    Il contributo di partecipazione è il seguente:

    € 50 fino a 2 persone

    € 70  da 3 a 5 persone

    € 80  da 6 a 10 persone

    € 100 da 11 a 15 persone

     

    Chiama il 338 965 22 88 per prenotare il tuo servizio di guida

    Seguici su Facebook